Home  |  Cont@tto |  Cerca  |  Mappa del servizio  english | deutsch | espanol | italiano | français | česky
Cartiere
Tipografie
Laminatoi
Altro

Cartiere


Parallelism of rollers, a new invention for the solution of an old problem

Esistono oggi motivi per i quali nelle cartiere si vede l'importanza di un preciso allineamento dei rulli e dei cilindri. Un preciso allineamento dei rulli e una condizione chiave per la  produzione di carta di alta qualita. Inoltre, nel caso in cui sono disallineati, l'usura di elementi quali  i cilindri e molto piu rapida, cosa che in conseguanza porta ad un aumento drastico dei costi legati ad una piu frequente sostituzione degli organi.

Centratura dei rulli

Fino ad oggi l'allineamento dei cilindri si basava unicamente su apparecchi ottici tradizionali. Nel corso della misurazione con l'impiego, ad esempio, di un teodolite, e indispensabile regolare il posizionamento dell'apparecchio rispetto alla linea di riferimento della macchina (che ne definisce l'asse), che deve essere condotta all'esterno. Questo asse coistituisce la base della misurazione. Nel caso dell'allineamento dei cilindri con l'impiego di una stadia di misurazione e indispensabile anche la presenza della linea di mira tra i rulli. In opera, alcuni cilindri sono incassati o difficilmente accessibili, per cui la misurazione diventa difficile ed a volte impossibile. Inoltre, le misurazioni con l'impiego di tutti i metodi tradizionali di allineamento assorbono un tempo eccezionalemente lungo.

Il nuovo approccio della Pruftechnik al sistema di allineamento

Il sistema PARALIGN® offre una tecnologia completamente nuova per le misurazione del parallelismo dei cilindri. Questo strumento comprende tre giroscopi molto precisi e ha la possibilita di "memorizzare la posizione" di un punto nello spazio.
Se prendiamo un punto dello spazio cartesiano quale punto di riferimento per l'apparecchio (vale a dire come punto ideale),  l'apparecchio stesso e in grado di determinare la posizione di ogni altro punto di tale spazio definendo la sua inclinazione dal piano orizzontale e verticale rispetto al punto di riferimento. In altre parole, si sceglie nella macchina il cilindro "ideale", cioe quello che verra trattato quale cilindro di riferimento. Il PARALIGN® rileva e "ricorda" le sue posizioni e le confronta con ogni cilindro misurato in successione. La loro  posizione angolare relativa viene memorizzata, proiettata ed elaborata automaticamente nel programma PARALIGN® Editor .

Per eseguire la misurazione, l'apparecchio PARALIGN® viene accostato direttamente al cilindro e successivamente, con l'aiuto di un metodo sweep, vengono raccolti i risultati delle misurazioni come presentato nella figura qui sotto.

PARALIGN® - service - misurazioni di regolazione delle macchine da stampa

Il rapporto presentato qui sotto si riferisce alla misurazione PARALIGN di una macchina per rotoincisione a sei moduli stampanti, in uso da qualche anno. La misurazione e stata eseguita per avere una documentazione della macchina, per la prima voltra dalla sua messa in funzione.

Il disegno qui sopra fornisce, tra l'altro, una rassegna  qualitativa e numerica dei cilindri stampanti e dei tamburi di raffreddamento tra i quali scorre la carta. La direzione della vista dalla parte dell'operatore e contrassegnata in verde, mentre quella dalla parte della trasmissione  in rosso. Il cilindro stampante del modulo 5 e stato scelto quale referenziale, per cui in figura e disposto in posizione idealmente verticale. Lo mette in rilievo il punto verde che contrassegna il cilindro di riferimento, che copre completamente quello rosso.

Analizzando il rapporto delle misurazioni si puo notare che quasi tutti i tamburi di raffredamento presentano uno spostamento orizzontale di circa 1,5 mm rispetto a quelli stampanti. Una conseguenza di questo disallineamento puo essere un inserimento asimmetrico della carta o il traino della carta da un solo lato della macchina, con un conseguente peggioramento della qualita della stampa.

La macchina da rotoincisione e stata centrata con l'aiuto di un teodolite e di stadie di misurazione. I rulli al livello zero (di base) ed al primo livello sono stati allineati separatamente con l'impiego di stadie di misurazione.

L'allineamento delle macchine con i sistemi tradizionali richiede molto tempo e l'impiego di personale specializzato, ma anche in tal caso lo spostamento dei tamburi di raffreddamento rispetto ai cilindri stampanti non puo essere eliminato. Questo disallineamento deriva dal fatto che nel corso delle misurazioni con teodolite di uno dei cilindri di raffreddamento, che ci fornisce il punto di partenza per allineare gli altri cilindri di raffreddamento con l'aiuto di stadie di misurazione, il teodolite stesso ed il cilindro sono chiaramente  non complanari. Questo problema non si presenta nel corso delle misurazioni con il sistema PARALIGN®, in quanto la posizione dei rulli nello spazio non influisce sui dati raccolti con la tecnica di misurazione utilizzata dal sistema PARALIGN®.

Conclusioni:

Grazie all'uso di PARALIGN® nell'effettuazione delle misurazioni si e potuto  documentare completamente, per la prima volta dalla sua messa costruzione,  il posizionamento della macchina. In precedenza tali misurazioni erano quasi impossibili da effettuare con strumenti ottici, in quanto la macchina e in parte scatolata. In aggiunta, il programma PARALIGN® offre la possibilita di visualizzare lo scorrimento del nastro di carta  su ogni cilindro.

Insieme alla precisione ed all'elasticita, il tempo ridotto di misurazioine e uno dei pregi  piu notevoli del sistema PARALIGN®. Grazie all'uso del sistema PARALIGN® e stata possibile la misurazione della macchina in circa tre ore, mentre la misurazione con metodi convenzionali avrebbe richiesto un tempo molte volte superiore.

Nel caso presentato il cliente ha fornito in precedenza la disposizione schematica dei cilindri, per cui e stato possibile implementare il modello nel software PARALIGN®. Grazie a cio non si e perso tempo nel corso dell'effettuazione della misurazione. I dati di misurazione sono generati automaticamente all'interno di PARALIGN® e sono disponibili direttamente nel corso della raccolta dei dati da parte del computer. Tutti i dati sono archiviati nella memoria del computer, per cui sono facilmente utilizzabili, eliminando alcune fonti di errore che possono presentarsi nella lettura dei dati attraverso l'oculare, errori tipici di un sistema ottico di rilevamento. Inoltre non e necessario raccogliere i dati manualmente, rischiando ulteriori errori di trasmissione nel corso della loro registrazione nel computer in un tempo successivo.







 


Copyright 2005 PRÜFTECHNIK : All rights reserved.